Dintorni

Il Monastero di Tosina e dintorni

I luoghi del silenzio

A meno di 15 km da Tosina si dischiude la quieta meraviglia della Foresta di Vallombrosa, sotto le cui fronde millenarie l’omonimo arboreto costituisce la più importante collezione italiana di piante nata a scopi scientifici e sperimentali. I monaci abitarono la foresta già dal XI secolo; la loro imponente abbazia è aperta al pubblico e mette a disposizione gli alloggi della foresteria. “Vallombrosa così fu nominata una badia ricca e bella ne men che religiosa e cortese a chiunque vi venia”, declama l’Ariosto nell’Orlando Furioso; a ben dire, perché lasciti e donazioni hanno impreziosito l’austerità monastica di una moltitudine di opere artistiche. Al termine della visita al complesso monastico, imperdibile una sosta all’antica farmacia, dove acquistare prodotti per la cura del corpo, liquori e pasticceria secca confezionati dai monaci.

Di pari fama e meraviglia, poco oltre, il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi. In pochi sanno che l’imponente, antichissimo manto verde ha fornito il legname per le flotte pisane e per le impalcature dei maestosi monumenti fiorentini, quale il Duomo di Firenze. Già gli Etruschi vi fecero sede del “lago degli idoli“, ad oggi il più importante sito archeologico dell’Appennino. Sentieri percorsi dai pellegrini diretti a Roma, che affascinarono personaggi come san Francesco e Dante Alighieri: la “cascata dell’acqua cheta” ha avuto l’omaggio di esser descritta in un canto dell’Inferno.

Firenze

Due passi a Firenze

Come si fa a non visitare Firenze, giacché dista solo una trentina di chilometri? Aggiungiamo che il tragitto stesso è una gita di piacere, percorrendo il Valico della Consuma, magari con una sosta golosa per assaggiare la celebre schiacciata. Si fa ingresso in città da Via del Moro, in cui troviamo varie possibilità di parcheggio. Dietro l’angolo ci dà il benvenuto colei che Michelangelo chiamava “la mia sposa”: Santa Maria Novella. La bellezza di Firenze si rivela passo dopo passo: comodamente a piedi si va alla scoperta di Ponte Vecchio, Duomo, Piazzale Michelangelo, Uffizi. Consigliamo di prenotare i biglietti per la Galleria degli Uffizi in anticipo, a questo link.

Nota: per andare a firenze non si passa dal passo della consuma, ma si va nella direzione opposta. Bisognerebbe scorporare le due direzioni: consuma con valico e schiacciata buona e direzione nel casentino. E Firenze dall’altra parte.

Wine Chianti SangioveseL’eccellenza del vino

A cavallo fra le province di Firenze, Siena e Arezzo (circa 50 km da Tosina), eccoci al cospetto delle colline da cui sgorga il vino conosciuto in tutto il mondo. In qualsiasi stagione vi si faccia visita, i colori del Chianti non si dimenticano. Piccoli borghi scolpiti nella pietra ospitano rinomate cantine, aperte a degustazioni e alla vendita diretta. La culla del Chianti classico è quel fazzoletto di territorio compreso fra Gaiole, Castellina e Radda, ma altri villaggi meno noti riservano inaspettate soddisfazioni.

A Greve in Chianti troviamo il Museo del Vino; negli immediati dintorni sorgono il Castello di Vicchiomaggio e il Castello di Verrazzano, entrambe tenute vitivinicole.

 

Una chicca: a Panzano si dice che si mangi la migliore bistecca alla fiorentina.

Qui infatti si trova la Macelleria Cecchini, dove si decanta la Divina Commedia mentre si taglia la carne.

Distanze e servizi

Città di interesse storico:
Firenze (28 km), Arezzo (50 km), Siena (90 km), S. Gimignano (75 km), Lucca (95 km), Pisa (100 km).

Negozi:
A Borselli (1 km) troviamo l’ alimentari, l’edicola, il  tabacchi ed il bar.
A Diacceto (4 km) è presente un’ ottima macelleria della zona “Spolveri”, dove possiamo trovare un’ottima carne e i salumi locali. Troviamo un piccolo centro commerciale Coop e per chi lo desidera può andare al alla locanda “Il Tinti” con bar, gelateria e ristorante ed il forno tipico “La Torre”.
A Pomino (4km) è buonissima la macelleria “Perigli”con prodotti tipici della zona, piccolo alimentari ben fornito con beni di prima necessità.
A Pelago (7 km): c’è la banca Cassa di Risparmio di Firenze, parrucchiere e barbiere, farmacia, alimentari, Coop, poste, casalinghi, bar.
A Consuma (4km): ci sono bar, ristoranti, il  benzinaio e la parafarmacia
A Pontassieve (10km) se uno li cerca trova i grandi supermercati, le banche, la stazione ferroviaria, l’ospedale e negozi vari.
Presente anche la piscina comunale: orari ed apertura